Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questo sito non usa cookie di profilazione. Puoi continuare a navigare in questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su “Accetto” permettendo il loro utilizzo. Per ulteriori informazioni consulta la nostra privacy policy.  

Coming soon

Seminario base di Sciamanesimo

Il Viaggio Sciamanico e l'incontro con gli spiriti alleati.

10-11 Ottobre 2020 - Induno Olona (VA)

Apprendere il viaggio sciamanico per incontrare i nostri spiriti alleati.

L'accesso e la geografia della realtà non ordinaria.

Il seminario base fornisce i requisiti necessari per la partecipazione al prossimo Corso di formazione biennale in Sciamanesimo - 11^ Edizione -  Febbraio 2021- Giugno 2022.

>> Maggiori informazioni

Il nuovo libro di Luciano Silva

Costellazioni familiari sciamaniche: un libro di Luciano Silva

In questo spazio si respira un'aria diversa, risplende un'altra luce, regna un amore incondizionato e compassionevole in grado di accogliere tutto e tutti. In esso ci si apre a un nuovo futuro, a un altro futuro. In esso, riprendiamo a vivere la nostra Grande Storia.

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Le ultime news

CHIUSURA SEDE PAUSA ESTIVA
(03/08/2020)

NUOVE POSSIBILITA' E MODALITA' DI PAGAMENTO
(01/05/2020)

VIAGGI SCIAMANICI PER LA GUARIGIONE - CORONAVIRUS
(30/03/2020)

Sciamanesimo e Guarigione - di Luciano Silva - Edizioni Crisalide
(20/03/2020)

Articoli e interviste

Come vuoi i tuoi sogni multipli? Schermo multifinestra, Annidati o Salti quantici? - di Robert Moss
(22/09/2020)

Sognatori, Danzatori e Cantori
(08/09/2020)

Trasforma un sogno nel tuo portale per viaggi di avventura e guarigione - di Robert Moss
(09/07/2020)

Un medico scienziato sogna con un dio – di Robert Moss
(11/06/2020)

Letture suggerite

Sciamanesimo e Guarigione: un libro di Luciano Silva

Il potere è impersonale, è sempre lo spirito a decidere a chi far giungere il suo soffio liberatorio.


Robert Moss, "Il ragazzo che tornò dall'aldilà", Ediz. Oscar Mondadori

>> Vai alla bibliografia generale

Articoli ed interviste > Sognatori, Danzatori e Cantori

Le vie per la guarigione attraverso i sogni dei Paiute del Sud.


Articolo tratto da Sacred Hoop n.109/2020 per gentile concessione.

Traduzione Associazione Il Cerchio Sciamanico


I Paiute meridionali sono un popolo tribale che vivono nell'Arizona settentrionale, nel sud Nevada, e nello Utah sud ovest in USA. Prima dell'invasione europea della loro patria e il successivo genocidio, avevano una lunga tradizione sacra di guarigione che ora sopravvive solo in frammenti, come gran parte di altre tradizioni nativo-americane. Questo articolo è basato sui resoconti e materiale raccolto negli anni ’30 e successivamente pubblicato da Isabel Kelly dell'Università della California.

Anche se è scritto nel passato, alcune di queste tradizioni sopravvivono ancora, almeno in parte.

Nei metodi di guarigione Paiute, l'atto di sognare era parte completamente integrante della tradizione, e i sognatori di medicina che guarivano – i puaxant – ricevevano il loro potere di guarigione attraverso i sogni.

La tradizione paiute dei puaxant non era una tradizione sciamanica nel senso stretto del termine,  la trance e i viaggi sciamanici in trance non facevano parte delle tecniche dei puaxant; infatti trance spirituali di qualsiasi tipo erano sconosciuti ai puaxant. Ma nonostante questo erano ancora in grado di lavorare

con gli spiriti nello stato dei sogni e anche di 'vedere' gli spiriti e comunicare con loro nel mondo  da “svegli” di tutti i giorni; come si diceva, un puaxant aveva uno speciale stato di consapevolezza che non si trova nella gente comune. Il potere sacro arrivava senza essere cercato, attraverso i loro sogni, ma l'atto di sognare era considerato pericoloso, perché dimenticare un sogno poteva rivelarsi fatale; e svegliare qualcuno che stavano sognando avrebbe potuto spaventare il sognatore a morte e portare qualche malattia alla persona che lo aveva disturbato.

 

Alla ricerca di un sogno

Qualcuno che era destinato a diventare un puaxant poteva cominciare a sognare quando era un bambino piccolo, ricordando con attenzione i loro sogni fino all'inizio dell'età adulta. I sogni prendevano molte forme, ma a volte si sognava ripetutamente di lottare con un animale - lo stesso animale ogni notte - fino a quando il sognatore aveva il sopravvento su di lui. Quando questo accadeva, lo spirito dell’animale avrebbe iniziato a insegnare loro.

Una persona che faceva un sogno forte (ndt. per “sogno forte” in ambito sciamanico e nativo si intende un sogno che lascia il segno o porta una trasformazione in qualche modo nella vita del sognatore, come sognare gli spiriti, sogni di guarigione o rivelatori) si diceva che potesse avere la capacità di diventare un puaxant, ma chi non voleva diventarlo, poteva gettare via il sogno ed evitare che esso agisse sul sognatore. Avrebbero dovuto alzarsi presto la mattina e, tenendo le mani sulla bocca, soffiare via lo spirito del sogno. Se si avesse fatto questo gesto rituale non ci sarebbero state conseguenze negative.

A volte potenti sogni di medicina si svolgevano in luoghi sacri all'interno del territorio, come l'ormai famosa Grotta di Gypsum, vicino alla città che oggi si chiama Las Vegas. Il sognatore avrebbe fatto una offerta, che di solito era con del tabacco, agli spiriti del luogo, e poi rimaneva lì tutta la notte. Quando finalmente, fiducioso di aver ricevuto in sogno un vero dono di potere, il nuovo puaxant annunciava la sua chiamata e dava la possibilità di testare i propri poteri trattando qualcuno (foto a lato: tipica capanna o casa Paiute).

Diventare un puaxant era aperto ai membri di qualsiasi genere, maschio o femmina, o quelli che erano chiamati 'berdache' – due “spiritati” – tra o al di fuori dei binari di genere. Tuttavia la maggior parte dei puaxant erano uomini, coloro che erano donne erano a volte considerate potenzialmente malevole e trattate con cautela.

Gli spiriti che vengono nei sogni a volte hanno forma umana - un uomo, una donna, o un bambino - ma, più frequentemente arrivano sotto forma di un animale come orso, coyote, tasso, gatto selvatico, leone di montagna, pecora di montagna, istrici, aquila, falco o un altro animale.

Alcuni puaxant hanno riferito che lo spirito non era visibile ai sognatori direttamente nei loro sogni, ma si mostravano più tardi, durante il giorno, quando si trovavano da soli, e poi cominciavano a visitarli nei sogni di notte. Questi spiriti animali erano visibili solo ai puaxant, e anche se altri puaxant potevano conoscerne l’identità, le persone ordinarie no.

Diversi spiriti diversi potrebbero venire a un puaxant nel corso della loro vita, dai quali possono ricevere canti curativi, danze e tutte le altre istruzioni rituali di cui avevano bisogno. Lo spirito aiutante del puaxant imponeva a lui regole individuali di condotta rituale, che variava tra un puaxant e un altro. Ad esempio, un puaxant avrebbe dovuto sempre ballare battendo con una mano sull’orecchio perché il loro spirito ha detto loro di ballare in quel modo. Anche gli oggetti rituali erano personali. Molto spesso gli spiriti istruivano i puaxant per come  fare un bastone o un oggetto rituale, e discendenti di questi bastoni possono ancora essere visti nei rituali utilizzati nella Chiesa dei nativi americani dagli “uomini della strada” [leader della cerimonia del Peyote].

Il bastone era normalmente fatto dalla pianta di Amelanchier, della famiglia delle rosacee, chiamata anche “serviceberry”. Veniva generalmente annodata alla fine e decorata con piume. I bastoni dicevano che avevano poteri di guarigione, erano in grado di alzarsi da soli e di comunicare con il puaxant, dando a lui informazioni e consigli. Venivano spesso messi sopra, o sotto, a una persona malata, per togliere la malattia. A volte venivano usati altri oggetti rituali. Alcuni puaxant usavamp piume d'aquila – spesso bianche - per estrarre il 'veleno'. A partire dai piedi del paziente, il puaxant avrebbe spazzolato la persona malata con le piume, direzionando “il veleno” verso la testa del paziente da dove poi veniva estratto. Queste piume erano accuratamente tenute in un contenitore quando non venivano usate, e venivano prese solo per la guarigione. Alcuni puaxant indossavano cinture decorate con aquile - ma la maggior parte dei puaxant  le usavano solo a scopo ornamentale, a volte usavano sonagli e altri oggetti.

 

Sognatori e guaritori

In un primo momento al nuovo puaxant veniva data solo una canzone; ma più tardi, altre sono venute a loro. All'inizio della loro pratica, il puaxant cantava da solo, ma gradualmente altre persone imparavano le loro canzoni ascoltando loro cantare durante le guarigioni, e avrebbero poi potuto cantare le canzoni insieme al puaxant, per contribuire ad aumentare il potere della cerimonia

(foto a lato, un danzatore Paiute).

Un puaxant a volte ha dato le sue canzoni ad altri puaxant come dono di potere, ma le canzoni date in questo modo si diceva che perdevano efficacia se troppo condivise. Un puaxant spesso era specializzato nel trattamento di cose diverse o l'utilizzo di diversi tipi di medicine. Per esempio, ci sono stati 'Snake Dreamers' [kwia'b puaxant] che trattavano i morsi di serpente; 'Spider Dreamers' [muka'm puaxant] che trattavano i morsi dei ragni e altri morsi velenosi; i 'Sognatori del tempo' [unad ympi puaxant] che poteva controllare il tempo atmosferico; 'Arrow Dreamers' [ubu' puaxant] che curavano le ferite causate dalle frecce, lance e colpi di arma da fuoco; 'Rock Dreamers' [tympi puaxant] il cui potere proveniva dalle rocce e che potevano trattare lesioni ricevute in cadute da scogliere o alberi; 'Horse Dreamer' [wai a'rrv puaxant], che trattava i cavalli e talvolta incidenti nel cavalcare, e molti altri tipi.

Ognuno di questi sarebbe istruito individualmente dal loro spirito su come eseguire il loro mestiere, e sarebbero stati chiamati quando necessario. Se un puaxant aveva più di uno spirito aiutante, poteva avere specialità diverse, ciascuna medicina veniva concessa da ciascuno dei suoi spiriti alleati che erano venuti a lui. Sognare non era anche solo una attività passiva, il puaxant non riceveva solo istruzioni nei sogni, poteva sognare attivamente di parlare con gli spiriti a nome del popolo. Ad esempio, un Weather Dreamer (ndt. sciamano sognatore del tempo atmosferico) poteva essere chiamato quando il tempo minacciava di essere dirompente; e avrebbero cercato di fermare, o portare, la pioggia sia cantando le canzoni gli spiriti avevano dato a lui o anche sognando deliberatamente di andare dagli spiriti della pioggia e chiedere loro ciò che serviva. I Sognatori del Tempo atmosferico (Weather Dreamers) erano considerati anche pericolosi, in quanto potevano provocare dei fulmini a colpire le persone se avessero voluto.

Se un puaxant dimenticava o 'perdeva' i propri sogni erano in pericolo di morte, e puaxants nemici potevano praticare una 'cattiva medicina' per fare in modo che questo potesse accadere. A volte uno spirito si poteva rivoltare contro un puaxant, soprattutto se avessero violato le istruzioni date a lui da quello spirito. Quando questo accadeva, il puaxant normalmente si ammalava e poteva anche morire.

Un puaxant poteva anche perdere il proprio potere attraverso il contatto con cose di “alto potere”, come il sangue mestruale di una donna, e come è comune in molte culture, le donne evitavano la guarigione sciamanica durante i loro periodi mestruali; anche se in alcune occasioni il loro potere di cura era più forte di quello degli uomini puaxant. Quando un puaxant diventava vecchio, non scomparivano i suoi spiriti o i poteri del sognare, ma le canzoni, gli insegnamenti venivano trasmessi a un membro più giovane della stessa famiglia perché quegli stessi spiriti sarebbero comparsi a lui per istruirlo. In questo modo alcune canzoni si conservavano all'interno di una famiglia attraverso le generazioni.

La pianta psicoattiva datura si trova in vari luoghi della patria d’origine dei Paiute, e come con tutte le piante locali, la gente aveva una ricca conoscenza di esse e del loro uso.

La Datura è molto psicoattiva, bisogna fare molta attenzione a ingerirla a causa di una grande tossicità. Generalmente appare in poche cerimonie sacre, ma alcuni la prendevano in incontri sociali; un uomo nativo negli anni '30 disse a un antropologo che 'fa loro vedere ogni genere di cose - serpenti, coyote, cavalli, come una sequenza di immagini’. Tuttavia, alcuni puaxant l’hanno usata per aiutare il loro sognare, e a volte ai giovani puaxant dava loro un 'calcio di inizio' ai loro sogni, anche se i puaxant che ne facevano uso non venivano considerati molto potenti e il loro potere dicevano che aveva poca durata andandosene via mano a mano che diventavano più vecchi.

Un puaxant a cui venne chiesto di trattare qualcuno disse che non poteva lasciare la sua abitazione sino all’arrivo dei suoi spiriti aiutanti, e delle volte impiegavano del tempo per arrivare. Se un puaxant  dovevano percorrere una certa distanza per trattare qualcuno, e il malato moriva prima di arrivarci, ognuno avrebbe assicurato loro che il puaxant non era da incolpare per questo . Se il paziente moriva, nessun pagamento veniva dato, ma per una cura, veniva previsto una ricompensa sottoforma di cibo, alcuni semi, un fascio di frecce, o altri elementi utili. Al giorno d'oggi è previsto un dono in denaro.

La guarigione di solito si svolgeva di notte all'interno di un recinto circolare chiuso da arbusti, nel centro del quale c’era un fuoco. Se non si fosse visto alcun miglioramento dopo tre o quattro notti di lavoro, sarebbe stato chiamato un altro puaxant, un paziente particolarmente malato poteva essere trattato da due o tre puaxant nel corso di ogni notte.

(foto a lato, una famiglia Paiute).

 

Ecco un resoconto di una guarigione:

'Quando convocato, il puaxant si sedette meditando fino a quando il suo spirito lo invitò a procedere. Una volta lì, fece il giro della casa, poi entrò e gli diedero del cibo. In seguito, si sedette intorno 'pensare' conferendo con il suo spirito aiutante. Il trattamento iniziò la sera tardi, e il paziente venne posto con la testa ad est, all'interno della casa, dato che il clima era freddo, ma sarebbero stati fuori nel recinto se fosse stato caldo.

'Molti spettatori si riunirono, e mentre era seduto, il puaxant iniziò a cantare le sue canzoni che raccontavano i viaggi del suo spirito aiutante da un luogo lontano. Dopo due o tre canzoni, il puaxant si alzò e ballò avanti e indietro, prima verso est, poi verso ovest, su entrambi i lati del paziente. Lui teneva il bastone, che è stato considerato di proprietà dello spirito aiutante, ed si disse che era in grado di parlare.  Alla fine della danza, infilò il bastone profondamente a terra davanti alla testa del paziente, dove rimase fino all'inizio del trattamento. A parte il bastone non venne usato alcun altro strumento.  Poiché la guarigione dipende dal sogno individuale di ciascun puaxant, questo può variare tra i guaritori. Ecco un resoconto di un Snake Dreamer (Sognatore Serpente) mentre guarisce qualcuno che è stato morso da un serpente a sonagli. 'Il puaxant toccò il suo bastone al seno di una vittima, e dopo la rimozione, apparve un  piccolo serpente a sonagli sulla cima del bastone. Poi lo depositò su una pietra vicina, da cui presto scomparve. Con la rimozione del serpente, il gonfiore cominciò a placarsi. Il puaxant cominciò a succhiare, non dove c’era il morso, ma dal torace e dallo stomaco - sangue o materia giallo-verde. Questo a volte veniva inghiottito, a volte sputato fuori. Un Sognatore delle Frecce avrebbe trattato le ferite.

Un vecchio Arrow Dreamer condivise alcuni dei i loro metodi; 'Se qualcuno viene colpito, non cantare; ma succhia fuori il sangue. Questo particolare Arrow Dreamer ballò e succhiò, ma non aveva una canzone. Una volta durante una caccia alla lepre un uomo fu accidentalmente colpito su una caviglia, che cominciò a gonfiarsi dato che la punta della freccia era stata avvelenata. Quella sera un Arrow Dreamer succhiò il sangue dalla ferita e la pianta del piede dell'uomo, anche se non vi è alcuna testimonianza alla fine se l’uomo ferito sopravvisse oppure no.

Alcuni puaxant erano specializzati nell'individuazione della proprietà rubata, i loro spiriti aiutanti dicevano loro chi era il ladro e potevano condurli sul luogo in cui gli oggetti rubati erano sono stati nascosti. Queste persone si sono guadagnate una reputazione per la loro specializzazione, e per il loro potere, alcuni puaxant si pensava che avessero un grande potere, altri meno. E 'stato considerato un cattivo indizio il puaxant mostrava fuori i suoi poteri, ma a volte un puaxant si lasciava andare in imprese di magia, anche se tali imprese non erano generalmente considerate buone. (foto sopra, archi e frecce paiute).

Ecco un resoconto di alcuni che indulgevano nel mostrare i loro poteri: 'Mentre quest'uomo cantava avrebbe raccolto una sorta di pianta, e come lo teneva nella sua mano, fioriva e crescevano i frutti. Quest'ultimo ha dato al paziente da mangiare questi frutti. A volte questo guariva, altre volte no. Se si esibivano spesso in questi trucchi avrebbe perso il paziente entro poche ore.

'Lo stesso uomo sarebbe stato in grado di provocare improvvisamente la nascita di un vitello non ancora nato e di girarlo più e più volte, di fronte al fuoco, per farlo vedere a tutti. E 'stato in grado anche di ridare vita agli animali morti, come le quaglie, le tartarughe e lepri, avrebbe preso il loro corpo morto, ridato la vita, e l'animale lo si vedeva poi correre sopra la collina, lontano dalla vista. Ma sempre su il lato più lontano della collina sarebbe stato trovato morto. Se quest'uomo fosse stato in grado di ripristinare la vita permanentemente, i suoi pazienti umani sarebbe sarebbero sopravvissuti’.

L'opinione generale era che questi spettacoli dimostrativi non erano curativi; e un puaxant che faceva queste cose non durava a lungo.

 

Spiriti e fantasmi

La parola Paiute ynyplts è spesso tradotta come 'fantasma', ma il tipo di spirito che descrive non è quello che generalmente potremmo pensare come un fantasma, l'ombra di una persona morta. Invece la parola è più di un termine generale per indicare uno spirito, di cui ci sono molti tipi. Alcuni di questi spiriti sono gli spiriti della natura, come gli spiriti dell'acqua, altri erano di fatto gli spiriti dei defunti, altri erano solo spiriti generali che abitavano in un luogo proprio come le persone e gli animali. Sono questi ynyplts, questi fantasmi, che potevano causare malattie e sofferenze, e che il puaxant battagliava quando facevano una guarigione. Una storia Paiute della causa di una malattia racconta della presenza di un piccolo uomo, alto quanto la mano di un uomo, che viveva sotto una montagna, usciva di notte e si nascondeva negli alberi. Ha “medicine” di cui fa una palla, la  getta in campo in mezzo agli uomini. Se la palla di questa “medicina” colpisce qualcuno si ammala. Alle persone che viaggiavano da sole si diceva di dormire dove gli alberi erano cresciuti fitti, perché i loro rami rovinavano la mira del piccolo uomo. Si dice che i fantasmi siano responsabili di due tipi di malattia, "intrusione di oggetti" - dove il malato viene colpito dal fantasma che spara freccette maligne in loro – e 'intrusione fantasma' - dove il malato è posseduto dal fantasma. Quando un fantasma invade una persona è dicevano che emergeva da terra sotto la vittima e correva su prendendo possesso del suo corpo.

Ecco una storia, raccolta negli anni '30 di un incontro con un fantasma.

'Una volta, quando nevicava in cima alla montagna, un uomo è andato a caccia di conigli. Ne ha preso un paio, fatto un campo e costruito un fuoco sotto alcuni alberi. Cominciò a pelare i conigli, e come cominciò senti dei passi. 'Allora una donna fantasma con un bambino piccolo si avvicinò al fuoco e si fermò. L'uomo era spaventato e rapidamente le diede un po’ di carne di coniglio, che la donna mangiò crudo, il che spaventò l'uomo ancora di più. 'Ma stava pensando velocemente, e disse al fantasma che aveva sete e le chiese di prendere dell’acqua. Lei acconsentì e gli disse di curare il bambino, mentre si allontanava dal fuoco. Ella si allontanò e l’uomo mise il bambino nel fuoco e lo coprì con cenere calda, poi rapidamente si diresse verso casa sua. 'Quando tornò al suo accampamento, andò dritto da un puaxant e disse a lui che aveva ucciso un bambino fantasma e gli chiese aiuto. Il puaxant conosceva la donna fantasma e sapeva che sarebbe tornata a cercare vendetta, così tre o quattro puaxant si misero in guardia e aspettare l’arrivo della donna fantasma. 'La donna fantasma era molto lontana  ma sapeva che il suo bambino era stato ucciso, e scese nella terra viaggiando sotto terra per poi uscire e prendere possesso del corpo del cacciatore. Nessuno, nemmeno il puaxant, la vide, e l'uomo immediatamente si ammalò. 'Tutti i puaxant lavorarono su di lui, ma non potettero aiutarlo e morì rapidamente’. Anche se quella particolare storia ebbe un tragico finale, la maggior parte delle intrusioni fantasma furono curate.

Molti Paiute, che sono stati interrogati a suo tempo, dissero che un fantasma che entra nel corpo di una persona causava contrazioni muscolari, gonfiore e morte rapida a meno che non fosse fermato e trattato da un esperto puaxant. Quando un puaxant pensa che un fantasma può essere entrato in un paziente, a volte usano il suo bastone rituale. Il puaxant infila il bastone nel terreno accanto alla persona malata e questo aiuta a bloccare o togliere il fantasma. Il puaxant chiederà al suo spiriti aiutante di inviare il bastone sotto terra, il bastone trova il fantasma sotto al paziente, e lo spirito aiutante lo poi porta via. (foto sopra, un sonaglio paiute)

Alcuni puaxant estraggono il fantasma da sotto terra, uccidendolo appuntando a terra uno speciale pugnale di legno – un bastone dritto lungo circa 20 cm di legno duro - in un processo molto simile all'uso del pugnale rituale phurba utilizzato dai nepalesi e tibetani.

Ecco un resoconto registrato di un altro caso la cui guarigione ebbe successo. 'Sono stato quasi morto e un puaxant ben noto è stato inviato per me. Quando il puaxant è arrivato ha iniziato a cantare e ballare, mi ha detto che c’era un fantasma nella mia pancia ma che poteva farlo uscire e tutto si sarebbe risolto la mattina seguente. Il puaxant cantò e ballò tutta la notte, e la mattina se ne andò. Tirò fuori il fantasma e lo uccise.  ucciso. Io non ho potuto vedere nulla, dato che la gente comune vede i fantasmi’.

 

L'estrazione per suzione

Il puaxant sapeva che un fantasma era entrato in qualcuno perché il loro spirito glielo aveva indicato, e uno dei metodi più comunemente usati di estrarre un fantasma è quello di risucchiarlo dalla persona malata. Il puaxant avrebbe posto la bocca sulla persona malata e succhiato, spesso giacendo completamente su di lui. Il puaxant spesso rimuove un piccolo corpo estraneo durante questo succhiare, come ghiaia, un pezzo di spago, un pezzo di carne, un verme, un coyote in miniatura, o come un informatore ha descritto un 'oggetto rotondo incolore come vetro marmorizzato’. Questo è molto comune in tutte le culture che praticano l'estrazione delle intrusioni tramite suzione. Il puaxant  generalmente mostra questi oggetti a quelli raccolti intorno al paziente assistendo alla guarigione, e il puaxant procede poi a buttarlo via o a volte a ingoiarlo.  Il puaxant generalmente dice che la suzione è sempre fatta dal loro spirito aiutante, che viene ospitato nella gola del puaxant, il quale offre solo il suo corpo come veicolo fisico dello spirito.

Ecco un resoconto di una guarigione per suzione: 'Il puaxant una volta avvicinatosi a lato del suo paziente, cominciò a cantare, accompagnato dagli spettatori, e a ballare, camminando avanti e indietro. Lui ci disse che il suo spirito aiutante era andato a una collina vicina, da dove supervisionava il trattamento. 'Nella sua direzione il puaxant giaceva sotto il paziente e succhiava, poi ballò e cantò con il dardo estratto nel suo pugno chiuso. Il fuoco basso all'interno del cerchio di spettatori è stato poi fatto per brillare. Il puaxant ha esibito la malattia-oggetto nel suo palmo aperta, in basso, vicino al fuoco. Era così piccolo che solo uno o due dei spettatori furono in grado di vederlo. A seguito di questa dimostrazione, stese il braccio verso est mentre cantava, poi aprì la mano per mostrare che l'oggetto era scomparso. A volte invece di succhiare, il puaxant avrebbe soffiato il proprio spirito aiutante nella persona malata, normalmente nel petto. Lo spirito aiutante del puaxant sarebbe rimasto nella persona durante la notte, raccogliendo insieme tutti gli elementi della malattia in quel persona, e poi congedandosi al mattino di proprio accordo, portando con sé la malattia.

Come è comune in tutte le tradizioni sciamaniche in tutto il mondo, il puaxant non ha rivendicato alcuna personale autorità per la guarigione e disse che tutto era dovuto al potere degli spiriti aiutanti. Lo spirito ha diagnosticato il caso e si è pronunciato nel dire se era curabile, e ha detto al puaxant cosa fare, e cosa dire e come succhiare o praticare altre forme di cura: il puaxant come essere umano, era poco più di un agente passivo nella cura.

 

Perdita dell'anima e stregoneria

La perdita dell'anima, muxu'a-uru'xwa - 'anima-andata via' - è un altro aspetto della malattia che un puaxant può trattare. La perdita dell'anima dicevano derivasse da un paio di possibili cause, che molto spesso includevano la stregoneria, un atto che ha espulso l’anima di una persona o uno stregone che l’ha catturata, o ha inviato un fantasma per rubarla (foto sopra,oggetti rituali paiute).

Per curare la perdita dell'anima, un puaxant poteva 'vedere' nella persona malata per determinare se l'anima se ne era andata oppure o no, e poi impiegare i metodi che il suo spirito aiutante gli aveva insegnato al fine di recuperarla. Questo poteva includere il canto di canzoni speciali per restaurare l’anima che duravano tutta la notte, o come ha fatto qualche puaxant, premendo le mani sul petto del paziente e invitando il proprio spirito aiutante ad andare in cerca dell'anima mancante e restituirla. Un puaxant era anche in grado di riportare una persona morta alla vita se si faceva velocemente, inviando il proprio spirito aiutante a raggiungere e superare l’anima in partenza e a convincerla a ritornare indietro. Quando una parte dell'anima veniva recuperata dallo spirito, il puaxant spesso la teneva tra le palme delle mani per poi premere la punta delle dita contro il petto del paziente, cantando fino a quando la parte anima rientrava di nuovo nel corpo del paziente.

Se un puaxant diagnosticava che una persona era molto malata e in grave pericolo di perdita dell'anima, poteva impedire la partenza dell'anima della persona. Per fare questo soffiavano il loro spirito aiutante nella persona malata al fine di tenere in mano l'anima ed evitare che potesse uscire. Spesso un'anima perduta doveva essere ricatturata più volte prima che finalmente potesse restare per sempre, e un metodo di “fissare” un'anima è stato quello di avere persone su entrambi i lati del puaxant che lo assistessero cantando o gridando, dopo di che l'anima dicevano che fosse in grado di rimanere.

Anche se in Occidente tendiamo a pensare che guaritori non possano causare deliberatamente danni, un puaxant può anche causare malattia e danni allo stesso modo con cui possono guarire, impiegando tutte le arti della stregoneria già menzionate; inviando una freccia spirituale, allontanando l'anima di qualcuno dal loro corpo, o impiegando un fantasma o altro spirito per causare danni.

Tuttavia, se un puaxant era sospettato di aver impiegato la stregoneria, aveva buone possibilità di essere aggredito o anche ucciso dai parenti in lutto, ma nonostante i rischi, tali servizi da parte di alcuni puaxant erano liberamente disponibili. Anche se il puaxant generalmente affrontava la punizione, la persona che gli commissionava l’operazione raramente ne pagava le conseguenze, era in qualche modo accettabile cercare la morte di qualcuno, ma non era accettabile che ciò avvenisse facendo una 'cattiva medicina'. Quando qualcuno chiamava un puaxant per danneggiare qualcun altro, questo doveva essere fatto senza ricompensa, perché era un atto dannoso e non doveva essere ricompensato con un dono, a differenza di una guarigione.

La gente riferì che in passato, quando una persona moriva, uno della loro famiglia - di solito un fratello, una sorella, il padre o un coniuge - veniva selezionato per accompagnare il defunto al mondo degli spiriti. A volte la vittima era stata uccisa fisicamente, ma spesso a un puaxant veniva chiesto di sparare con una stregoneria un dardo per ucciderla in quel modo. Anche questo atto non fu ripagato.

A volte a un puaxant chiedevano di trattare una persona che era stata coinvolta in una operazione di stregoneria. Quando questo accadeva, avrebbero dovuto rifiutare di aiutare, ma naturalmente, tuttavia, se un puaxant si rifiutava di aiutare qualcuno questo avrebbe creato il sospetto che lui fosse stato il primo artefice della malattia. Se il malato moriva, il puaxant poteva quindi essere attaccato dalla famiglia della persona ormai morta; il che rendeva ancor più difficile per lui rifiutare di fare una guarigione.

Non ci sono resoconti di due puaxant lavorare insieme – un inviando una maledizione e l’altro lavorando sulla guarigione - come a volte accade con i Diné [Navaho] che vivono nelle vicinanze, ma a volte potrebbe succedere. I Diné oggigiorno chiedono molto, sia per la guarigione che per la stregoneria, in modo che la maledizione e la cura di una vittima può essere un business redditizio per un paio di persone di medicina senza scrupoli.

Un puaxant potrebbe deliberatamente attaccare una vittima anche nel sonno, sognando possono dare alla vittima una 'cattiva medicina' di un tipo o un altro. Il risultato di questo tipo di attacco è stato detto essere una sorta di lento avvelenamento, cosa che richiedeva lo stesso tipo di cura per una malattia fantasma inviata alla vittima o per un dardo magico. Tuttavia, questa non era considerata una forma efficace di maledizione, dato che poteva essere curata abbastanza facilmente, e così un puaxant che voleva fare un danno spesso preferiva inviare il loro spirito aiutante per sparare alla vittima direttamente nel cuore una freccia magica, in modo che la morte era istantanea e l'anima della vittima lasciava il corpo troppo rapidamente perché potesse essere ricatturata e restituita da un altro puaxant.

Alcuni Pauiti hanno anche riferito che un puaxant dannoso potesse rubare la forza vitale da una vittima nei loro sogni con una sorta di attacco vampirico, banchettavano sul loro corpo e quindi privando la loro forza vitale attraverso il loro sogno. Un puaxant che ha fatto un sacco di danni si diceva che aveva dei fantasmi come spiriti aiutanti invece di spiriti benigni e compassionevoli, e a causa di questo sono stati in grado di controllare i fantasmi, inviarli per spaventare una vittima, o farli entrare nel loro corpo. Alcuni spiriti aiutanti potevano anche essere usati per scopi malevoli: il coyote, gli orsi, i falchi, gli spiriti dei vortici o dell’acqua per nominarne alcuni. Attraverso il lavoro con gli spiriti dell'acqua è stato detto che un puaxant poteva causare a volte la malattia chiedendo al suo spirito  aiutante di inquinare l'acqua potabile delle persone; e un Whirlwind Dreamer (ndt, Sognatore dei vortici o mulinelli di vento) è stato detto di essere in grado di nascondendosi nel vento e avvicinarsi a una vittima inosservato e poi più tardi andarsene senza essere visto.

Attraverso le porte dei loro sogni, i Paiute puaxant hanno sviluppato un modo complesso di fare lavoro di guarigione spirituale, un metodo molto diverso da un sacco di altre culture. Tali tradizioni non sono ora

così apertamente accessibili come lo erano quasi 100 anni fa, quando queste relazioni sono state raccolte, le persone di medicina da tutte le comunità autoctone hanno imparato a mantenere le loro pratiche di medicina dentro di sé a causa degli abusi e delle persecuzioni che hanno sofferto. Per questo motivo, è difficile determinare quanto sopravvive di questi metodi antichi nel ventunesimo secolo, sebbene sarebbe strano se nessuno di questi metodi fosse sopravvissuto e le tradizioni fossero solo un ricordo del passato, dato che gli esseri umani hanno da sempre cercato il contatto con gli spiriti per il benessere o la malattia, e gli esseri umani hanno sempre sognato.

I contenuti pubblicati in questa pagina sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d'autore, legge 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni.
È vietata per qualsiasi fine o utilizzo, la riproduzione integrale su internet e su qualsiasi altro supporto cartaceo e/o digitale senza la preventiva autorizzazione.
Immagini, grafici e testi, in originale, riprodotti o tradotti, appartengono ai rispettivi proprietari.

I prossimi eventi

Costellazioni Familiari Sciamaniche®

(25/09/2020)

Serata di costellazioni sciamaniche a tema libero

>> Maggiori informazioni


Silenziare la Mente - La Profondità

(30/09/2020)

Il Silenzio nel palmo di una mano!

>> Maggiori informazioni

Active Dreaming - La via del sognare attivo

Nuova disciplina sull'Arte del Sognare.

Active Dreaming è un modo di parlare e camminare nei nostri sogni

Active Dreaming è un metodo di sogno lucido sciamanico

Active Dreaming è un modo di vivere consapevole.

Unisciti ai prossimi cerchi del sogno per apprendere le tecniche di Active Dreaming o partecipa ai seminari del Corso di formazione su L'Arte del Sognare Sciamanico.

Leggi tutto


Social

FacebookYouTubeTwitterInstagram

Il Forum

Spazio di condivisione e confronto riservato ai soci e praticanti dell'Associazione

Strumenti sciamanici

Tamburi in pelle naturale e sintetica per il Viaggio Sciamanico, CD, DVD ed altri strumenti utili per la pratica.

>> Maggiori informazioni

Sessioni individuali

Sessioni, trattamenti e consulenze individuali con gli operatori.

>> Maggiori informazioni

Coming soon

Seminario base di Sciamanesimo

Il Viaggio Sciamanico e l'incontro con gli spiriti alleati.

10-11 Ottobre 2020 - Induno Olona (VA)

Apprendere il viaggio sciamanico per incontrare i nostri spiriti alleati.

L'accesso e la geografia della realtà non ordinaria.

Il seminario base fornisce i requisiti necessari per la partecipazione al prossimo Corso di formazione biennale in Sciamanesimo - 11^ Edizione -  Febbraio 2021- Giugno 2022.

Maggiori informazioni

Il nuovo libro di Luciano Silva

Costellazioni familiari sciamaniche: un libro di Luciano Silva

In questo spazio si respira un'aria diversa, risplende un'altra luce, regna un amore incondizionato e compassionevole in grado di accogliere tutto e tutti. In esso ci si apre a un nuovo futuro, a un altro futuro. In esso, riprendiamo a vivere la nostra Grande Storia.

I prossimi eventi

Costellazioni Familiari Sciamaniche®

(25/09/2020)

Serata di costellazioni sciamaniche a tema libero

Maggiori informazioni


Silenziare la Mente - La Profondità

(30/09/2020)

Il Silenzio nel palmo di una mano!

Maggiori informazioni

Active Dreaming - La via del sognare attivo

Nuova disciplina sull'Arte del Sognare.

Active Dreaming è un modo di parlare e camminare nei nostri sogni

Active Dreaming è un metodo di sogno lucido sciamanico

Active Dreaming è un modo di vivere consapevole.

Unisciti ai prossimi cerchi del sogno per apprendere le tecniche di Active Dreaming o partecipa ai seminari del Corso di formazione su L'Arte del Sognare Sciamanico.

Leggi tutto

Il forum

Spazio di condivisione e confronto riservato ai soci e praticanti dell'Associazione

FacebookYouTubeTwitterInstagram

Associazione Culturale Il Cerchio Sciamanico - Tel 338.1838983 - Email info@ilcerchiosciamanico.it - Fax 0332.204364 - P. Iva 03109910129 - Disclaimer - Privacy Policy

Associazione Culturale Il Cerchio Sciamanico

Tel 338.1838983 - Fax 0332.204364

Email info@ilcerchiosciamanico.it

P. Iva 03109910129

Disclaimer

Privacy Policy

Uluru Web Design